5 cose che devi sapere sulla geo-restrizione e sul blocco della regione

È noto che la VPN è in grado di aggirare varie restrizioni governative, tra cui l’esclusione di siti Web bloccati o censurati e l’accesso ai contenuti con restrizioni geografiche o aree bloccate. In effetti, la maggior parte degli utenti VPN utilizza la connessione privata per poter accedere a determinati servizi online che sono disponibili solo in determinati paesi. Ad esempio, per le persone che non possono utilizzare Netflix nel loro paese, potrebbero voler utilizzare la VPN per accedere al servizio Netflix statunitense e trasmettere in streaming i film e i programmi TV che vogliono guardare senza spostarsi negli Stati Uniti.


La restrizione geografica è molto comune nel mondo globalizzato di oggi. Poiché molte aziende o studi vogliono distribuire i propri film solo in regioni specifiche, questa chiusura viene solitamente applicata ai loro prodotti di intrattenimento. Ciò include film, videogiochi, programmi TV e persino determinati hardware. Ecco 5 cose che devi sapere sulla Geo-restrizione e il blocco della regione:

1. Servizi con blocco delle regioni Vedere il proprio indirizzo IP per determinare la propria posizione

La maggior parte dei servizi online che applicano il blocco delle regioni nel proprio sito Web o app vedrà il traffico in arrivo sulla propria piattaforma e analizzerà l’indirizzo IP dei propri utenti. Nel determinare la posizione dell’utente, vedranno il tuo indirizzo IP e decideranno se ti consentiranno di accedere al servizio o meno. Ad esempio, se il tuo indirizzo IP proviene dalla Germania e stai provando ad accedere al contenuto bloccato dalla regione dagli Stati Uniti, non puoi farlo perché il contenuto è disponibile solo per i cittadini statunitensi. Tuttavia, non è così poiché non verificheranno la tua cittadinanza e vedranno invece solo l’indirizzo IP del paese che stai utilizzando. Questo è il motivo per cui la VPN può essere utilizzata per aggirare facilmente la Geo-restrizione.

2. Alcuni servizi VPN non possono escludere determinati contenuti con restrizioni geografiche

Mentre è vero che la VPN in generale può essere utilizzata per bypassare il contenuto bloccato su Internet su Internet, non è sempre così. Alcuni servizi VPN non possono ignorare determinati contenuti con restrizioni geografiche per vari motivi. Il motivo più comune è che il servizio con restrizioni geografiche ha vietato completamente l’uso della VPN in modo tale da bloccare automaticamente qualsiasi traffico proveniente da una connessione privata. Tuttavia, questo divieto può essere revocato se si utilizza un buon servizio VPN che non può essere rilevato come servizio di connessione privata. In questo modo, è ancora possibile accedere al contenuto bloccato nella regione quando si utilizza il giusto servizio VPN.

3. I siti Web con restrizioni geografiche potrebbero vietare il tuo indirizzo IP privato

Non stupirti quando provi ad accedere ai siti Web con restrizioni geografiche tramite VPN e hai scoperto che il tuo indirizzo IP non può essere utilizzato per accedere al sito. Ciò significa che l’indirizzo IP privato è stato vietato dal sito Web o dal fornitore di servizi, il che rende impossibile andare oltre. L’unico modo per aggirare questo problema è cambiare il tuo indirizzo IP privato cambiando la posizione del tuo server e provare a riconnetterti. In alternativa, lo scenario peggiore sarebbe cambiare il tuo servizio VPN e utilizzare un altro fornitore di servizi che non utilizza indirizzi IP vietati per la loro connessione privata.

4. È consigliabile utilizzare un indirizzo IP privato dedicato per accedere al contenuto protetto dalla regione

Nel caso in cui non sia possibile accedere ai siti Web bloccati nell’area utilizzando il normale indirizzo IP privato, è importante provare invece a utilizzare un indirizzo IP privato dedicato. Ciò risolverà la maggior parte dei problemi relativi al divieto di indirizzi VPN e IP perché un indirizzo IP dedicato ti fornirà un indirizzo IP pulito da utilizzare nella tua connessione privata, che non è mai stato bannato da nessun servizio prima. Tuttavia, sarà necessario aggiungere alcune spese per il noleggio dell’indirizzo IP dedicato, mensile o annuale, oltre alle tariffe di abbonamento VPN correnti.

5. Il tuo IP privato deve corrispondere al Paese di destinazione

Anche se la connessione VPN può essere utilizzata per accedere a vari siti Web bloccati in una determinata regione, ciò non significa che è possibile utilizzare qualsiasi posizione del server per farlo. È necessario abbinare il proprio IP privato al paese di destinazione per consentire l’accesso ai contenuti con restrizioni regionali. In altre parole, se vuoi accedere a Netflix negli Stati Uniti, devi scegliere il server USA nella tua VPN. Se si desidera accedere ai servizi online nel Regno Unito, è necessario scegliere il server del Regno Unito per farlo.

Queste sono le cose che devi sapere sulla Geo-restrizione e sul blocco della regione. Comprendendo questi termini, è possibile utilizzare la VPN per bypassare la limitazione ed evitare problemi come il divieto VPN, il divieto dell’indirizzo IP e così via.

Kim Martin Administrator
Sorry! The Author has not filled his profile.
follow me
    Like this post? Please share to your friends:
    Adblock
    detector
    map