5 suggerimenti per massimizzare l’anonimato della tua connessione VPN

Mentre potresti sostenere che l’unico scopo di una VPN è di proteggere la tua privacy online, ci sono molte persone che usano un servizio di rete privata virtuale senza sapere esattamente cosa fa. Quello che sanno sulla VPN è che può aiutarli ad accedere ai siti bloccati dal governo o dall’ISP. Non sanno che la rete privata virtuale è anche in grado di proteggere la loro connessione di rete da varie minacce online e di mantenere anonime le sessioni di navigazione.


A causa di questa mancanza di conoscenza, molte persone utilizzano VPN senza ripensamenti e usano il servizio senza effettivamente controllare la politica sulla privacy dei fornitori di servizi. Di conseguenza, non sfruttano appieno la funzionalità di anonimato fornita dal servizio VPN. Se sei uno di questi utenti, dovresti considerare di sfruttare appieno la funzionalità di anonimato online della tua VPN. Ecco 5 suggerimenti per massimizzare l’anonimato della tua connessione VPN:

1. Non installare l’app VPN sul tuo browser

Molti servizi VPN forniscono agli utenti le estensioni del browser per le loro app VPN sebbene il numero di browser supportati possa variare. Tuttavia, la maggior parte dei servizi fornirà almeno un’estensione del browser che gli utenti possono installare sul proprio browser, in modo che le trasmissioni di dati eseguite tramite quel browser vengano crittografate. Sfortunatamente, la maggior parte degli utenti installerà la VPN sul proprio browser, il che significa che trarranno beneficio dalla protezione della privacy solo finché utilizzeranno tale browser. Se vuoi massimizzare il tuo anonimato, non dovresti solo installare l’app VPN sul tuo browser, ma anche sulla tua piattaforma OS.

2. Installa la tua VPN su tutti i dispositivi che hai

Se vuoi ottenere il massimo beneficio dalla protezione online dal servizio di rete privata virtuale che usi, è sempre meglio installare le app VPN su tutti i dispositivi che hai. Non solo dovresti installarlo sui tuoi dispositivi mobili, come fanno la maggior parte delle persone, ma anche installarlo su computer desktop, macchine Linux, smart TV o persino console di gioco. Naturalmente, potresti non essere in grado di installare l’app VPN direttamente su alcuni dispositivi come console di gioco e smart TV, ma puoi sempre installarla sul tuo router.

3. Controlla la tua connessione privata per indirizzo IP e perdite DNS

L’uso di una connessione VPN non significa che la tua connessione sia ancora completamente anonima a meno che tu non controlli se esiste un indirizzo IP o una perdita DNS. Esistono alcuni siti Web che è possibile utilizzare per verificare se la propria connessione privata perde l’indirizzo IP o le informazioni DNS. È possibile utilizzare tali siti Web per verificare se la connessione di rete è completamente privata prima di utilizzare la connessione per svolgere le normali attività online. L’indirizzo IP e la perdita dell’indirizzo DNS potrebbero non essere immediatamente evidenti a meno che non lo si controlli con l’indirizzo IP e il sito Web del controllo perdite DNS.

4. Assicurati che l’opzione Kill Switch e Firewall sia attiva

La tua attività online non avrà molta importanza se improvvisamente la tua connessione privata viene disattivata per alcuni motivi. In effetti, per un servizio VPN, le cadute di connessione sono abbastanza comuni. Quindi, per evitare che la tua connessione VPN perda le tue informazioni reali online mentre si verificano interruzioni della connessione, dovresti attivare la funzione kill switch per evitare che accada. Questa funzione ti aiuterà a disattivare l’intera connessione di rete in caso di interruzioni della connessione nella connessione privata. Inoltre, assicurati di attivare la funzione firewall per proteggere i tuoi dispositivi da hacker e altre minacce online.

5. Utilizzare un indirizzo IP privato dedicato

Alcuni servizi VPN ti offriranno di utilizzare un indirizzo IP privato dedicato invece di utilizzare un indirizzo IP privato condiviso. Ti offriranno questo servizio per un prezzo aggiuntivo. Tuttavia, in cambio, otterrai il pieno vantaggio dell’anonimato nella tua attività online perché il tuo indirizzo IP privato dedicato è l’indirizzo IP utilizzato solo da te. Non viene utilizzato da altri utenti VPN, quindi si utilizza l’indirizzo IP dedicato del provider di servizi VPN proprio come si utilizza l’indirizzo IP dedicato dal proprio ISP. Ti offrirà molti più vantaggi di protezione della privacy nella tua attività online.

Questi sono i suggerimenti per massimizzare l’anonimato della tua connessione VPN. Non utilizzare la tua connessione VPN per accedere a siti Web bloccati. Usalo per massimizzare il tuo anonimato online seguendo questi suggerimenti.

Kim Martin
Kim Martin Administrator
Sorry! The Author has not filled his profile.
follow me