In che modo i social media influiscono sulla tua privacy online e come puoi proteggerla

Oggi ci sono miliardi di persone che hanno un account di social media attivo, che si tratti di Facebook, Twitter, Instagram, Pinterest o piattaforme di social media locali. Almeno la metà di essi accede attivamente al proprio account e pubblica qualcosa nel proprio account una volta alla settimana. Che siano i loro pensieri, le loro condizioni attuali, eventi speciali, momenti memorabili o qualsiasi altra cosa che pubblicano, ciò che pubblicano sulle loro piattaforme di social media rimarrà lì per sempre. Sì, anche se l’hanno eliminato.


I server di social media mantengono sempre file o post che vengono caricati dai loro utenti. Non è possibile tornare indietro una volta che i tuoi post sono online. Non possono essere completamente eliminati. Sì, potrebbero essere eliminati dalla sequenza temporale o dal feed. Tuttavia, verrà conservato sui server per molto tempo. Ecco perché i social media possono rappresentare un grosso rischio per la tua privacy online. Come utente normale, devi sapere cosa c’è in serbo ogni volta che usi una delle piattaforme di social media disponibili. Ecco come i social media influenzano la tua privacy online e come puoi proteggerla:

1. I social media monitorano la tua attività diversamente da qualsiasi altro servizio

Se vuoi sapere che tipo di servizi online vuole raccogliere la maggior parte dei dati dai suoi utenti, sono i social media. Che si tratti di Facebook, Instagram, Google Plus, Twitter o qualsiasi altra piattaforma di social media, tenteranno di monitorare gli utenti in modo così ossessivo che potrebbero violare spesso la tua privacy online. Perché? Questo perché la loro attività ruota attorno alle informazioni delle persone. In effetti, le persone che utilizzano i loro servizi sono il prodotto stesso.

I social media stanno vendendo le promesse che gli utenti possono connettersi con chiunque nel mondo creando un profilo lì. Quindi incoraggiano gli utenti a condividere i loro post con gli altri. Successivamente, la piattaforma studierà i comportamenti delle persone e il modo in cui interagiscono tra loro, quali tipi di post sono popolari, i loro umori attuali, i loro problemi e così via. Tutti questi dati vengono raccolti nei loro server.

Come proteggere la tua privacy: Usa i social media il meno possibile e, se possibile, distacca completamente la tua vita online.

2. Sono interessati a sapere tutto di te

Perché le piattaforme di social media vogliono sapere tutto di te? Questo perché sei il prodotto. Vogliono utilizzare i dati raccolti da te per ottenere il massimo profitto possibile per l’azienda. I dati raccolti verranno quindi condivisi con i loro inserzionisti e terze parti che sono interessati a indirizzare l’utente nelle loro promozioni o pubblicità sui prodotti.

Ai governi piace anche lavorare con i social media perché non hanno bisogno di fare il duro lavoro di profilarti come soggetti.

Come proteggere la tua privacy: Interagisci solo con le persone sui social media che conosci personalmente, su base individuale.

3. Il governo lavora a stretto contatto con le piattaforme di social media

Le piattaforme di social media come Facebook e Twitter saranno conformi alle regole del governo in materia di raccolta e condivisione dei dati. In qualsiasi circostanza, ogni volta che è necessario, il governo può richiedere ai servizi di social media di condividere i dati sui propri utenti a fini di indagine o altri scopi. Se la società non si attiene alle richieste del governo, le loro attività potrebbero essere a rischio.

D’altra parte, poiché i social media si occupano direttamente delle persone, diventano un ottimo partner per il governo per studiare i loro cittadini e sapere tutto di loro con pochissimo lavoro. Potrebbe persino diventare il sistema di sorveglianza esteso del governo per i cittadini.

Come proteggere la tua privacy: Non spiccare nei social media. Come buon cittadino, cerca di utilizzare i social media in modo responsabile.

4. I tuoi dati non verranno rimossi anche se li hai rimossi

Questo è ciò che è rischioso per i social media. Qualunque sia il post o le informazioni che hai inserito nelle piattaforme di social media, non sarà possibile eliminarlo anche se l’hai rimosso dalla tua cronologia. Uno dei motivi di ciò è che le aziende dietro questi servizi hanno bisogno di quanti più dati possibili sui propri utenti e non vogliono che lo lascino andare. Un altro motivo è che quando i dati vengono ancora archiviati nei loro server, anche se sono stati divulgati al pubblico, il governo può comunque accedere alle informazioni relative a qualsiasi individuo anche se hanno rimosso le loro tracce sui social media.

In questo caso, può essere davvero pericoloso per la tua privacy online perché le tue informazioni saranno sempre nelle mani di quelle aziende anche se non vuoi più condividerle con altri.

Come proteggere la tua privacy: Pubblica solo cose positive sui social media, che riguardi te o chiunque altro. In questo modo, non ti pentirai di ciò che hai pubblicato.

5. I loro strumenti sono progettati per studiare i tuoi comportamenti

Ogni funzionalità che le piattaforme di social media rilasciate al pubblico è disponibile per studiare meglio i loro utenti. Naturalmente, una piccola parte dei dati raccolti verrà utilizzata per migliorare il servizio stesso. Tuttavia, una grande quantità di dati raccolti verrà utilizzata per massimizzare i profitti vendendo le tue informazioni alle terze parti interessate. Inoltre, tutti gli strumenti che hanno rilasciato, sotto forma di software, strumenti Web, app o qualsiasi altro, sono progettati per studiare i tuoi comportamenti online. Quindi, attenzione.

Come proteggere la tua privacy: Utilizza VPN ogni volta che accedi ai social media per crittografare tutte le tue trasmissioni di dati ed evitare che raccolgano i tuoi dati personali.

Ecco come i social media influenzano la tua privacy online e come puoi proteggerla. Da ora in poi, dovresti essere più responsabile nell’uso delle piattaforme di social media mentre fai del tuo meglio per proteggere la tua privacy mentre lo fai.

Kim Martin Administrator
Sorry! The Author has not filled his profile.
follow me
    Like this post? Please share to your friends:
    Adblock
    detector
    map