Servizi bancari online – 30 statistiche e fatti interessanti

Internet ha reso la nostra vita più semplice in molti
modi. Ha negato la necessità di interazione fisica tra gli interessati
parti, aggiungendo così convenienza al commercio.


Il settore bancario è stato tra i settori che hanno beneficiato molto andando online. Con l’introduzione dell’online banking, i clienti possono ora gestire in remoto i propri fondi senza la necessità di rivolgersi alla banca.

Le banche hanno trovato più facile tenerne traccia
fondi e ha fornito molti servizi ai clienti, il che li ha aiutati ad aumentare
la loro base di utenti e profitti. Hanno anche trovato più facile gestire l’interbancario
e operazioni intrabancarie.

È consentita la necessità di minori risorse umane
loro di investire in altre aree per migliorare l’esperienza bancaria complessiva per
utenti.

Ma andare online ha avuto anche i suoi svantaggi. Banca
le rapine sono diventate digitali. I rapinatori hanno trovato molto più conveniente rubare denaro
usando internet piuttosto che irrompere nelle risorse fisiche.

Tuttavia, i professionisti hanno superato i contro
un margine significativo e l’intero settore bancario ha incorporato volentieri il
vie digitali nei loro meccanismi esistenti.

In questo articolo, ne esamineremo alcuni
i momenti notevoli e le figure interessanti legate all’online banking. esso
ti aiuterà a comprendere i benefici e le sfide associati all’andare
digitale.

Contents

La prima trazione

Il passaggio dal sistema bancario fisico a quello digitale
uno non era un processo durante la notte. Le banche hanno impiegato del tempo per adattarsi al
cambia e poi aspetta che Internet sia facilmente accessibile a tutti.

C’erano anche alcuni non così sicuri su
cambia e lo stesso vale per i clienti. Ci è voluto del tempo per entrambi
le parti a comprendere i vantaggi di internet banking.

Una volta le nazioni sviluppate lo hanno dimostrato
l’online banking è la strada da percorrere per il futuro, seguiti dal resto.
Questa fase ha richiesto meno tempo poiché tutti avevano un’idea di cosa aspettarsi da questo
nuovo modo di fare banca

1. L’online banking è iniziato negli anni ’80

Le banche hanno iniziato l’attività bancaria su Internet già
1980. Tuttavia, Internet non era ancora un lusso comune a quel tempo. esso
ci sono voluti quasi un decennio per rendere Internet facilmente accessibile all’hoi
polloi, e poi internet banking ha guadagnato una certa trazione.

Le banche fornivano servizi bancari telefonici
servizi in quel momento. Ha permesso agli utenti di occuparsi del proprio sistema bancario
attività comodamente da casa.

(Fonte: Investopedia)

2. New York City è stato il primo posto negli Stati Uniti a ottenere
Banca online

Citibank, Chase Manhattan, Chemical Bank,
e i produttori di Hannover sono state le prime quattro banche a fornire i loro servizi
per l’home banking. L’home banking includeva la struttura del banking attraverso
anche il telefono.

(Fonte: GOBankingRates)

3. L’80% delle banche statunitensi ha offerto servizi bancari online entro il 2006

Non ci volle molto prima che le banche e
i clienti hanno iniziato a realizzare i vantaggi dell’online banking. Più dell’80% di
le banche statunitensi hanno fornito il servizio bancario online nel primo decennio del 21 °
secolo.

(Fonte: GOBankingRates)

4. Il primo servizio bancario online del Regno Unito è stato lanciato nel 1983

Homelink è stato il primo sistema bancario online del Regno Unito
servizio, e iniziò nel 1983. Bank of Scotland sostenne il servizio, e questo
è stato lanciato dalla Nottingham Building Society.

(Fonte: Finextra)

5. La Stanford Federal Credit Union ha offerto servizi bancari online a
tutti i suoi clienti nel 1994

Stanford FCU è stata la prima banca nel
Stati Uniti per offrire servizi bancari online a tutti i suoi clienti.

Non è stato esattamente un inizio vertiginoso per
loro con solo quattro membri nel primo mese e nessuno nel secondo. tuttavia,
era quasi un anno avanti rispetto a tutte le altre banche del paese per offrire internet
servizi bancari.

(Fonte: Credit Union Times)

6. Bank of America contava quasi 3 milioni di utenti online
2001

Bank of America ha raggiunto il segno di 3
milioni di utenti online all’inizio del 21 ° secolo. Era
quasi il 20% della base utenti dell’azienda. La gente stava iniziando a oscillare verso
l’online banking a causa dei vantaggi ad esso associati.

(Fonte: Bank of America)

Il gioco dei numeri

Una volta che l’online banking è salito alla popolarità,
i numeri hanno iniziato a riflettere il successo. Il mobile banking ha reso le cose molto più belle.

Una volta che le persone hanno iniziato a fidarsi online
bancario, le banche hanno visto la maggior parte dei loro affari accadere digitalmente. Con il cellulare
opzioni bancarie, ci si può prendere cura delle attività bancarie in movimento.

La libertà e la convenienza che ne derivano
questi modi digitali sono stati sufficienti per attirare clienti bancari di tutte le età
e sfondi per gestire i propri account in modo digitale.

Ecco alcuni numeri per mostrare il
popolarità dell’internet banking e cosa potrebbe esserci in serbo per il futuro.

7. Più della metà della popolazione europea sta usando
cottura online

La percentuale della popolazione che utilizza
l’online banking in Europa è raddoppiato tra il 2017 e il 2018.

Le nuove generazioni sembrano di più
responsabile della crescente popolarità dell’online banking nella regione. 68% di
gli adulti di età compresa tra 24 e 25 anni utilizzano Internet banking.

(Fonte: Eurostat)

8. L’India ha la più alta percentuale di utenti coinvolti nei dispositivi mobili
bancario

L’India ha la più alta percentuale di dispositivi mobili
utenti bancari in proporzione al numero di titolari di conti correnti. Svezia
cade secondo nell’elenco. Malesia, Australia e Italia erano i paesi
con la più grande crescita registrata nel dominio.

(Fonte: GlobalData)

9. 2 miliardi di persone che utilizzano i servizi bancari digitali nel 2018

Quasi il 40% della popolazione adulta del mondo
era previsto indulgere nel digital banking nell’anno 2018.

Mercati in crescita come quelli in India
e la Cina è tra i fattori chiave per tali numeri. Marketing digitale
include tutti i supporti, come tablet, laptop, smartphone e PC.

(Fonte: Juniper)

10. Si verifica meno del 10% di tutte le transazioni bancarie
all’interno della rete di filiali

Ammettiamolo, il digital banking ha preso
sui modi in cui le persone immagazzinano e spostano i loro soldi.

Quindici anni fa, oltre il 50% del
le transazioni bancarie non erano digitali. I mezzi digitali non ci volle molto
sfruttare lo spazio bancario sin dalla loro introduzione.

Tuttavia, è questa digitalizzazione che sta ora minacciando l’esistenza stessa degli istituti bancari. Le banche digitali al 100%, o Neobanks o BaaS si stanno rivelando una minaccia significativa per loro.

(Fonte: carta di pagamento & Mobiles)

11. Il 61% delle persone verifica le capacità mobili di una banca
prima di aprire un account

I servizi digitali forniti da una banca sono
ora tra i fattori chiave che una persona considera prima di associarsi al
banca.

Il 61% di loro si concentrerebbe sul cellulare
strutture bancarie fornite con il conto bancario e il 47% di esse
cercare specificamente una funzione che consenta loro di disattivare temporaneamente a
carta di pagamento dal proprio telefono.

Le banche non devono solo coinvolgere tutti
funzionalità digitali, ma inventarne di nuove e innovative può aiutarli a ottenere
molta più trazione.

(Fonte: Business Insider)

12. L’89% dei clienti bancari statunitensi utilizza il mobile banking

Il passaggio al digitale ha influito a
molte industrie e il settore bancario è uno di questi. I clienti ora preferiscono essere
in grado di gestire i propri account quando vogliono.

Quasi tutti sono nel digital banking
al giorno d’oggi, e una parte significativa di tali utenti sta diventando mobile
bancario per godere di più libertà.

L’89% dei titolari di conti bancari statunitensi utilizza
il mobile banking per gestire i conti e il mobile banking è il modo principale di farlo
gestione dei conti per il 70% di essi.

(Fonte: Business Insider)

Che succede con le banche solo digitali

Le banche solo digitali o Neobank sembrano guadagnare molta popolarità ultimamente. Queste banche di solito non hanno filiali fisiche, a differenza dei tradizionali istituti bancari a cui siamo abituati.

Dal momento che le banche solo digitali non risparmiano molto
avendo una presenza fisica, è molto più facile per loro fornire meglio
ritorna ai clienti. Queste aziende fintech forniscono all’utente molte
risorse per gestire meglio i loro soldi.

Gli ultimi anni hanno visto una crescita sostanziale del numero di Neobank. Ma potrebbe essere ancora un po ‘troppo presto per dire se possono sostituire gli istituti bancari esistenti.

Alcune comunità sembrano accettare
banche solo digitali molto meglio rispetto ad altre. Sarà anche interessante
per vedere come le generazioni future influenzeranno il paesaggio.

Ecco alcune statistiche per lanciarne alcune
più luce sul problema.

13. 45 Neobank sono stati istituiti negli ultimi 3 anni

Le Neobank sono diverse dalle banche convenzionali, come sappiamo, perché il cliente interagisce digitalmente con Neobank. Di solito non hanno filiali e offrono i loro servizi in modo digitale.

C’è stato un aumento del numero di neo banche che spuntano intorno alla scena. Solo 6 Neobank sono iniziati tra il 2004 e il 2011, 28 tra il 2011 e il 2015 e ora 45 nuovi Neobank sono iniziati tra il 2016 e il 2019.

Potrebbe venire un momento in cui Neobanks sarebbe la preferenza principale della maggior parte dei titolari di account.

(Fonte: MEDICI)

14. 85 milioni di europei useranno Neobanks entro il 2023

Con gli alti costi associati alle pratiche bancarie tradizionali e la preferenza dei mezzi digitali da parte dei Millennials e della Generazione Z, il futuro sembra luminoso per Neobanks.

Man mano che le nuove generazioni prendono il sopravvento, le cose oscilleranno maggiormente a favore della tecnologia. Secondo una stima, entro il 2023 ci saranno 85 milioni di utenti Neobank in Europa.

(Fonte: AT Kearney)

15. Solo il 3% dei Millennial negli Stati Uniti ha un conto Neobank primario

Anche se gli Stati Uniti ospitano la prima Neobank al mondo, la popolazione americana sembra un po ‘titubante nel muoversi verso un’economia digitale.

La percezione generale in tutto il mondo è
che la nuova generazione è più entusiasta di passare al digitale, ma le statistiche dicono
altrimenti, almeno per gli Stati Uniti.

Solo il 3% dei Millennial nel paese utilizza Neobanks come principale metodo bancario. La percentuale scende all’1,5% e allo 0,8% rispettivamente per Gen Xers e Baby Boomer

(Fonte: Forbes)

16. Ci sono solo 7 milioni di conti di deposito in digitale
banche negli Stati Uniti

Un’altra stat che sottolinea il fatto che
non tutti potrebbero essere pronti ad iniziare l’attività bancaria solo in modo digitale.

Ci sono solo 7 milioni di conti di deposito
presso le banche digitali. È difficile per le persone comprendere il motivo dietro tale
numeri.

Una logica può essere quella dal
i sistemi bancari convenzionali stanno fornendo tutte le funzionalità digitali, i clienti
potrebbe non interessare la tariffa leggermente più elevata per rimanere con marchi più affidabili.

(Fonte: Forbes)

17. Si stima che il mercato di Neobank cresca al ritmo di
50,6% tra il 2017-2020

Neobanks stanno guadagnando popolarità tra
clienti e investitori allo stesso modo. I clienti apprezzano la tariffa più bassa e più alta
libertà associata a queste banche digitali o BaaS. Gli investitori vedono questo come il
il momento giusto per investire in neobank in erba in tutto il mondo.

Le ragioni di cui sopra hanno fornito
qualche forte impulso al mercato neobank. E si prevede che cresca del 50,6%
annualmente.

(Fonte: media)

18. Vi sono oltre 161 milioni di utenti di servizi bancari digitali
Negli USA

La crescita del numero di banchieri digitali
sembra essersi scontrato in passato per alcuni motivi. È principalmente perché quasi
tutti sono già impegnati nel digital banking.

La crescita del numero di servizi bancari digitali
gli utenti sembrano coerenti con la crescita del numero di titolari di conti bancari.

Ci sono oltre 160 milioni di digitali
clienti bancari nella più grande economia della parola.

(Fonte: Statista)

19. Il Regno Unito prevede di avere 35 milioni di clienti per
banche solo digitali entro la metà del 2020

Neobanks in Inghilterra stanno vivendo
crescita straordinaria. Le tendenze sono simili a ciò che viene osservato dappertutto
Europa.

Il numero di banche solo digitali è
in aumento nel paese e i clienti sembrano a proprio agio nell’aprire il proprio primario
conti in tali banche.

Il tasso di acquisizione del cliente per questi
le banche sono il 170% nel paese, il che le aiuterebbe ad avere più di 35 milioni
clienti nella prima metà del 2020.

(Fonte: MobilePaymentsToday)

20. 55,4 milioni di Millennial useranno il digital banking nel 2019

I millennial stanno diventando motori dell’economia
negli Stati Uniti, e circa 55 milioni di loro useranno il marketing digitale in
2019.

Ma sembrano anche attenersi all’esistente
istituti bancari piuttosto che andare con quelli interamente digitali. Queste
le tendenze sono quasi opposte a quelle del settore bancario in Europa.

(Fonte: eMarketer)

Servizi bancari online e criminalità informatica

Quando le banche hanno iniziato ad andare online, i criminali
seguita. Non ci è voluto molto per capire come trarne vantaggio
meccanismi bancari online.

Poiché i sistemi bancari hanno iniziato a fornire a
varietà di servizi online ai propri clienti, i criminali informatici hanno trovato nuove strade
per provare a sfruttare il sistema.

Frodi e crimini legati all’online banking
non sono una rarità in questi giorni. A volte questi criminali ne approfittano
scappatoie nel sistema bancario, oppure potrebbero usare l’ingegneria sociale e ingannare
utente nel fare qualcosa di stupido.

Abbiamo compilato alcuni di questi casi in
che i criminali informatici sembrano essere in vantaggio rispetto agli istituti bancari nel
gioco di gatto e topo in corso.

21. Le banche di tutto il mondo perdono $ 1 trilione a causa dei crimini informatici
annualmente

I criminali informatici continuano a venire con nuovi modi per farlo
trova le lacune nel sistema e fuggi con le cosiddette rapine digitali.

Anche se le banche spendono molto
sicurezza informatica, c’è sempre un cambiamento di gatto e topo tra la sicurezza informatica
ed esperti.

Il presidente del World Economic Forum
ha annunciato che le banche stanno perdendo $ 1 trilione di dollari a causa dei crimini informatici a livello globale.

(Fonte: GlobalSign)

22. Il costo medio del crimine informatico per azienda è di $ 18,37
milioni per il settore bancario

Il settore bancario è il più colpito da
crimine informatico rispetto a qualsiasi altro settore. È solo ovvio
i criminali informatici cercheranno di colpire le organizzazioni dove tutto il denaro è disponibile.

Il numero crescente di attacchi informatici su
il settore bancario può rivelarsi un problema enorme come sempre più persone
stanno incorporando il digital banking nelle loro vite.

(Fonte: Accenture)

23. Gli hacker rubano $ 100 milioni dalla banca centrale di
Bangladesh

Gli hacker hanno trasferito $ 100 milioni da
Bangladesh Bank nei loro conti. I criminali hanno spostato i fondi all’estero,
rendendo difficile per le autorità rintracciare o recuperare i soldi.

$ 100 milioni erano solo una parte di ciò che il
gli hacker avevano in mente. La banca è stata in grado di interrompere il trasferimento di un altro
$ 870 milioni.

Ci sono state speculazioni che la Corea del Nord
gli hacker erano dietro la rapina, ma non c’erano prove significative per
dimostrare lo stesso.

(Fonte: sicurezza delle informazioni bancarie)

24. Quando gli hacker russi hanno creato gli sportelli automatici di Taiwan
NT $ 83 milioni

È tra le rapine in banca più discusse
che ha avuto un coinvolgimento sia cyber che fisico dei criminali.

I criminali sono entrati per primi nella banca
server e incaricato più bancomat di erogare denaro. La squadra di ladri allora
ha visitato questi diversi sportelli bancomat per raccogliere denaro prima di fuggire
Russia.

Il malware, Carbanak, utilizzato nella rapina,
sarebbe stato usato per molti altri crimini informatici contro istituti bancari
Intorno al mondo.

(Fonte: South China Morning Post)

25. Gli hacker rubano £ 650 milioni dalle banche di tutto il mondo in quello che viene chiamato il
il più grande raid bancario di sempre

Le banche di tutto il mondo hanno perso collettivamente
quasi £ 650 milioni dopo un attacco mondiale. esso
è stato detto che gli hacker hanno impiegato due anni per realizzare il loro piano.

Quindi iniettato malware nei computer delle banche.
Il malware ha trasmesso molte informazioni sensibili agli hacker,
permettendo loro di progettare un piano d’azione.

Hanno creato conti fittizi e denaro cablato
e ha fatto in modo che gli sportelli automatici erogassero denaro senza le carte utente. Gli hacker russi lo erano
creduto di essere dietro questo attacco.

(Fonte: The Telegraph)

26. 20 milioni di sudcoreani hanno perso la carta di credito
informazione

Questo era un lavoro da addetto ai lavori e non era necessario
qualsiasi brillante abilità di hacking. Un imprenditore che lavora per un punteggio di credito
la società ha scaricato le informazioni in un’unità USB.

Apparentemente, le compagnie di carte di credito
ha fornito alla società di valutazione del credito troppe informazioni. Il
l’appaltatore ha quindi venduto queste informazioni alle società di marketing.

L’incidente ha portato l’atteggiamento negligente
delle società di carte di credito verso le informazioni personali dei propri clienti.

(Fonte: BBC)

27. Malware che registra le transazioni ATM,
rilevato nelle banche indiane

Kaspersky ha scoperto un malware in India
istituti finanziari, che tiene traccia delle transazioni bancomat e lo consente persino
gli hacker per controllare in remoto i dispositivi infetti.

Il famigerato gruppo di hacker della Corea del Nord lo è
ritenuto responsabile della diffusione del malware.

(Fonte: Economic Times)

28. L’autenticazione a due fattori non è poi così sicura

2FA è stato considerato a prova di guasto
meccanismo contro qualcuno che tenta di accedere agli account senza necessità
permessi.

Tuttavia, quando alcuni clienti della banca Metro hanno ottenuto
compromessi da attacchi che hanno aggirato 2FA, gli esperti di sicurezza informatica hanno scoperto
se stessi con un nuovo problema da affrontare.

Le società di telecomunicazioni utilizzano il protocollo SS7 per
gestire messaggi e chiamate. Gli hacker sono stati in grado di trovare un’apertura e sfruttare
il protocollo. Ha permesso loro di reindirizzare gli OTP che dovrebbero raggiungere
il dispositivo dell’utente a quello che gestiscono. Il riposo è una passeggiata da questo punto
inoltrare.

(Fonte: IT Pro)

29. La banca Tesco ha reso facile agli hacker indovinare la carta
numeri e ha subito £ 16,4 milioni
bene e perso £ 2,26 milioni a
gli hacker

Una serie di errori commessi dalla banca Tesco,
che li includeva rendendo più facile per i criminali indovinare la carta
numero, li ha portati in un bel po ‘di problemi.

Le carte di debito emesse dalla banca erano
compatibile con Pos 91, e il fatto che la banca ha emesso carte
numerato sequenzialmente, ha permesso agli hacker di effettuare transazioni illegali per un valore di £ 2,26 milioni.

Citando il fallimento della banca per prevenire
questi attacchi, la Financial Conduct Authority del Regno Unito ha inflitto un’ammenda di £ 16,4 milioni alla banca.

(Fonte: sicurezza delle informazioni bancarie)

30. Gli utenti scontenti di bitcoin hanno lanciato un attacco DDoS su
Banca popolare cinese

Alcuni attacchi agli istituti bancari possono
anche essere un segno di protesta piuttosto che qualcuno che cerca di fare fortuna
esso.

Qualcosa di simile è successo nel caso del
Banca popolare cinese. La banca ha subito un attacco DDoS, che è stato
presumibilmente effettuato da utenti arrabbiati di Bitcoin.

L’attacco è arrivato settimane dopo il
annuncio che le istituzioni finanziarie cinesi non sosterrebbero più
Bitcoin. Anche il più grande scambio di Bitcoin in Cina ha interrotto i suoi servizi
in valuta cinese.

(Fonte: The Diplomat)

Origine dei dati & Riferimenti

  1. Investopedia
  2. GOBankingRates
  3. GOBankingRates
  4. Finextra
  5. Credito
    Union Times
  6. Banca
    dell’America
  7. Eurostat
  8. GlobalData
  9. Juniper
  10. pagamenti
    Carta & Mobiles
  11. Attività commerciale
    membro
  12. Attività commerciale
    membro
  13. MEDICI
  14. A
    Kearney
  15. Forbes
  16. Forbes
  17. medio
  18. Statista
  19. MobilePaymentsToday
  20. eMarketer
  21. GlobalSign
  22. Accenture
  23. Banca
    Sicurezza delle informazioni
  24. Sud
    China Morning Post
  25. Il
    Telegrafo
  26. BBC
  27. Economico
    Volte
  28. IT
    professionista
  29. Banca
    Sicurezza delle informazioni
  30. Il
    Diplomatico
Kim Martin Administrator
Sorry! The Author has not filled his profile.
follow me
    Like this post? Please share to your friends:
    Adblock
    detector
    map