Sicurezza informatica, attacchi informatici e pirateria informatica – 47 Statistiche e fatti

Con Internet e la tecnologia che giocano a
ruolo più importante nella nostra vita di tutti i giorni, stiamo diventando sensibili alle minacce
del campo, anche. I crimini informatici stanno diventando sempre più sofisticati ad ogni passaggio
giorno, e la sicurezza informatica sta diventando una delle principali preoccupazioni per gli individui e
organizzazioni simili.


Non usciremo per dirti come
per stare al sicuro su Internet o come tenere i tuoi dispositivi lontani dal malware. Il
obiettivo di questo articolo è mostrare come i cyber-attacchi e i metodi utilizzati
prevenire può avere un impatto da piccolo a significativo sulla nostra vita.

Un attacco informatico può fermare le guerre e iniziare
generano una nuova classe economica e portano a un’economia esistente
rovine. Ecco alcuni fatti e statistiche interessanti associati alla sicurezza informatica
e attacchi informatici per darti un’idea più approfondita di questa affascinante nicchia.

Vediamo quanti soldi sono coinvolti

Non tutti gli attacchi informatici sono monetari
scopi, ma non si può negare il fatto che gli hacker di tutto il mondo vogliono
usare il loro mestiere per fare più soldi. Alcuni lo fanno eseguendo un attacco informatico
mentre altri fanno soldi prevenendo gli attacchi.

La sicurezza informatica è un settore in rapida crescita,
creare molti posti di lavoro e proteggere le organizzazioni. Indubbiamente, c’è un
molti soldi coinvolti in tutta la faccenda degli attacchi informatici e loro
prevenzione.

1. $ 6 trilioni di perdite globali ogni anno entro il
2021:
Le iniziative di sicurezza informatica hanno stimato a
enormi perdite di $ 6 trilioni all’anno a causa del crimine informatico entro il 2021. Conta
per perdite monetarie sia dirette che indirette, tra cui denaro rubato, frode,
furto di proprietà intellettuale, ecc.

La stima è un forte aumento rispetto ai $ 3
trilioni di previsioni per il 2015.

(Fonte: rivista sulla criminalità informatica)

2. Il costo medio per le organizzazioni è di $ 13 milioni: Proprio come la statistica precedente, anche questo numero aumenta di anno in anno. Il costo medio del crimine informatico per un’azienda nel 2017 è stato di 11,7 milioni di dollari su 350 imprese (società) intervistate. L’aumento del 12% in un anno e un aumento complessivo del 72% dei costi nell’ultimo mezzo decennio potrebbero far sudare molti dirigenti.

(Fonte: Accenture)

3. Gli Stati Uniti subiscono una perdita media di $ 27,37 milioni per azienda a causa di crimini informatici: La nazione in cima alle classifiche quando si tratta del costo del crimine informatico. Alcuni degli altri perdenti più grandi sono il Giappone, la Germania e il Regno Unito.

Il Giappone ha spostato la Germania dal secondo posto nella lista delle nazioni e il loro costo per il crimine informatico.

(Fonte: Accenture)

4. Una violazione dei dati causa $ 3,92 milioni
una media globale:
Rapporto sulla violazione dei dati per l’anno
Il 2019 dal Ponemon Institute ha prodotto questo numero dopo aver studiato cyber
violazioni di 507 organizzazioni di diversi paesi. È un aumento dell’1,5%
rispetto all’anno precedente e una crescita del 12% nell’ultimo mezzo decennio.

(Fonte:
Security Intelligence)

5. Gli Stati Uniti hanno stanziato $ 15
milioni alla cybersecurity nel 2019:
Con internet
diventando la nuova zona di guerra, le nazioni sono obbligate a spendere di più per la sicurezza informatica.
Sai che è una cosa seria quando la più grande economia del mondo risparmia
un pezzo così grande per l’argomento.

(Fonte: The White House)

Frequenza e volume degli attacchi informatici

Vediamo ora alcuni numeri
diverso da quello con simboli di valuta associati. Può essere
sorprendente per uno sapere quanto sono comuni questi attacchi informatici e la profondità di
la loro portata. Allora sbricioliamo alcuni numeri.

6. Il primo attacco DDoS al mondo
è successo nel 1988 ed è stato un incidente.

Un 20enne Robert Morris voleva sapere
quanti dispositivi erano connessi a Internet. Il programma doveva
fare in modo che ogni dispositivo rispedisca un segnale al server, ma è stato così veloce da farlo
chiudere una parte significativa di Internet.

Il programma che ha scritto è ora popolarmente conosciuto
come Verme Morris.

(Fonte: World Economic Forum)

7. Un’organizzazione incontra 145
violazioni della sicurezza in media

Gli stessi dati per l’anno 2017 erano 130. It
è un aumento sostanziale della breve durata di un anno. Con la previsione
di un aumento dell’11% del numero per il prossimo anno, stiamo assistendo a un aumento del 67%
nei crimini informatici contro le organizzazioni.

(Fonte: Accenture)

8. Un attacco si verifica ogni 39 secondi

Uno studio dell’Università del Maryland
segnala che un attacco informatico si verifica ogni 39 secondi. I criminali informatici si nascondono
Internet per tutto il tempo, ispezionando varie fonti alla ricerca di qualsiasi
carenze nella struttura della sicurezza.

Le password scelte in modo errato sono tra le
principali cause di tali attacchi.

(Fonte: Security Magazine)

9. Cina e Russia sono le più grandi
fonti di crimini informatici

Un rapporto del Center for Strategic e
International Studies (CSIS) ha identificato la Cina e la Russia come le due
i paesi erano soliti condurre una parte significativa degli attacchi informatici intorno al
mondo.

Entrambe le nazioni hanno governi inclini
verso il comunismo e non vedo negli occhi gli Stati Uniti su molte questioni.

(Fonte: notizie USA)

10. 700 milioni di persone sono state colpite
crimini informatici

Ci sono ancora molti paesi con
leggi e regolamenti sulla sicurezza informatica molto ampi. E se porti tutti quelli
le persone che non prestano molta attenzione alla sicurezza online, ne danno 700
milioni di vittime di crimini informatici in tutto il mondo.

(Fonte: SICURO ULTIMO)

11. 1 persona su 10 è diventata vittima
del crimine informatico ad un certo punto:
L’ironia è quella online
la frode non discrimina tra nessun gruppo demografico. Se si utilizza il
Internet, allora sei sul loro radar.

(Fonte: Telegraph)

Parliamo di Ransomware

Alcuni ransomware hanno preso d’assalto il mondo
anni fa. Il malware crittografa tutti i dati memorizzati sul dispositivo dell’utente e
quindi richiede denaro (di solito sotto forma di criptovaluta) per la vittima
ottenere l’accesso ai dati. Il settore sanitario sembrava essere uno dei loro obiettivi principali,
con gli hacker che bloccano tutte le statistiche vitali del paziente. Il malware ha interrotto a
molte vite e aziende ed è ancora utilizzato dagli hacker in tutto il mondo
mondo.

12. Il primo attacco ransomware si è verificato
nel 1989:
Dischi floppy contenenti il ​​malware
sono stati distribuiti ai ricercatori AIDS in tutto il mondo. I dischi contenuti
malware che bloccherebbe gli utenti dai loro computer a meno che non lo paghino.
Vale la pena notare che anche allora, era l’industria sanitaria che
preso di mira.

(Fonte: Becker’s Hospital)

13. Il costo aggregato del ransomware può essere
11,5 miliardi:
Uno studio di Cybersecurity Ventures
ha previsto che i costi del danno a causa del ransomware raggiungessero $ 11,5 miliardi
2019. Il malware ha ancora una quota significativa quando si tratta di costi sostenuti
da tutti gli attacchi informatici.

(Fonte: Cybereason)

14. Più di 600 milioni di ransomware
gli attacchi sono stati effettuati nel 2016:
L’anno 2016 è
sarà ricordato dalla maggior parte degli esperti di sicurezza informatica come quello in cui
ransomware ha scosso il mondo. Si diffuse in tutto il mondo come un’epidemia.
Anche se il numero totale di attacchi è diminuito negli anni successivi, lì
erano ancora più di 200 milioni di attacchi ransomware nel solo anno 2018.

(Fonte: Statista)

15. Il ransomware richiede $ 41.198
media delle vittime:
Questo numero è multiplo
volte in alto rispetto a quello che stavano richiedendo nel 2016. Anche se il numero
è andato così in alto, il futuro aumento non sembra essere così ripido. Le persone sono
più riluttante a pagare il riscatto che mai.

(Fonte: Coveware)

16. Il 98% delle vittime ottiene la decrittazione
strumento dopo aver pagato il riscatto:
Non vogliamo
motivarti a pagare il riscatto con questo stat. E non tutti gli strumenti di decodifica
fornito dagli attaccanti funziona comunque. Il 94% degli strumenti aiuta le vittime a recuperare i propri dati
mentre l’altro 6% li lascia con dati persi e meno soldi.

(Fonte: Coveware)

Giganti della Silicon Valley e le loro oopsie

Tutti tendiamo a rivolgersi alle aziende più grandi
come standard di riferimento quando si tratta di affari e pratiche correlate. Ma anche il
le configurazioni più robuste a volte possono presentare errori. Abbiamo messo insieme un elenco di
pochi casi in cui le società giganti mettono a rischio le tue informazioni
è stata tutta colpa loro.

17. Twitter probabilmente ha lasciato la tua password
non protetto:
Twitter ha chiesto a tutti i suoi 336 milioni di utenti
(a quel tempo) per cambiare le loro password, nel primo trimestre del 2018.
Secondo quanto riferito, hanno trovato un bug che stava salvando le password in testo normale anziché
crittografandoli. Anche se non hanno segnalato alcuna violazione, è stato un enorme
errore da parte loro.

(Fonte: ora)

18. Facebook ha lasciato “centinaia di milioni”
di password senza hash:
Anche Facebook ha riferito di aver realizzato
un oopsie e non crittografare le password degli utenti mentre le memorizza sui loro server.
Le password memorizzate in testo normale hanno coinvolto utenti di Facebook Lite e
Anche Instagram.

(Fonte: The Guardian)

19. Amazon ha permesso ai suoi lavoratori di ascoltare
alle registrazioni dei clienti:
È stata una vera sorpresa
molte persone quando hanno scoperto che qualcuno di Amazon avrebbe potuto ascoltare
a tutte le loro conversazioni con i dispositivi Alexa ed Echo. Mentre la compagnia
ha dichiarato che era solo a scopo di sviluppo, la loro scelta di non essere
in anticipo ha fatto arrabbiare molti utenti.

(Fonte: indipendente)

20. Google ha lasciato le password non protette
per 14 anni:
Ed ecco un altro bogey nel
Treno “lasciando password non protette”. Google è venuto pulito in uno dei loro blog
post, menzionando come hanno commesso un errore nel 2005 che ha portato alla memorizzazione di
password in testo semplice. Tuttavia, non hanno menzionato il numero di password ottenute
influenzato.

(Fonte: Softonic)

21. Intel era vulnerabile nella produzione
CPU dal 2012:
Un bug è stato recentemente scoperto in
Chip Intel che hanno consentito agli aggressori di accedere a molti utenti
informazioni come password e chat. Anche se uno può mettersi in salvo con
solo un aggiornamento di Windows, la reputazione del gigante della tecnologia è stata un successo dalle notizie.

(Fonte: Forbes)

I maggiori attacchi e violazioni

Gli attacchi informatici si presentano in tutte le forme e raggiungono. Ce ne sono alcuni per i quali nessuno si preoccupa di battere ciglio, e poi ci sono quelli che scuotono il mondo intero. Ci possono essere vari parametri per misurare l’entità di un attacco. Alcuni potrebbero voler considerare quante vite colpisce, mentre potrebbero esserci alcuni che danno più peso alla natura e alla gravità dell’attacco. Ecco un elenco di alcuni attacchi che sono i più grandi tra gli altri, a nostro avviso.

22. Equifax ha perso le informazioni personali di
143 milioni di persone
È considerata una delle maggiori misure di sicurezza
violazioni di tutti i tempi. L’agenzia di segnalazione del credito ha perso l’identificazione personale
informazioni e molti altri dati sensibili dei consumatori. È stato il risultato di
scarse installazioni di sicurezza informatica dell’azienda. Il rivestimento d’argento è quello
è stato in qualche modo una rivelazione per molte organizzazioni che si occupano di questioni sensibili
informazioni dei loro clienti.

(Fonte: CSO)

23. La violazione dei dati Yahoo ha interessato 500
milioni di utenti
Nel 2014, alcuni hacker sponsorizzati dallo stato sono stati in grado di farlo
mettere le mani sulle informazioni dell’account di circa 500 milioni di utenti Yahoo. È
non l’unica violazione dei dati associata a Yahoo, ma la portata di questo incidente
lo distingue dal resto.

Una recente transazione giudiziaria rende i suoi utenti
beneficiare di un reclamo di $ 358 ciascuno.

(Fonte: Pindrop)

24. Circa 383 milioni di persone colpite
dalla violazione dei dati Marriot:
I dati dell’hotel Marriot
violazione, inizialmente stimata per colpire oltre 500 milioni di persone,
è stato uno dei maggiori attacchi informatici per l’anno 2018. Lo hanno fatto fino ad ora
ha confermato di perdere oltre 5 milioni di numeri di passaporto non garantiti insieme a
circa 20 milioni di quelli non crittografati.

(Fonte: TechCrunch)

25. Sono stati chiesti 100 milioni di utenti Quora
per reimpostare le loro password:
Solo qualche tempo dopo il
La violazione dei dati di Marriot, la sicurezza informatica è stata diffusa grazie alla Quora
violazione. Il sito Web principale di domande e risposte ha confermato una violazione dei dati e
ha raggiunto circa 100 milioni di utenti per reimpostare la password.

(Fonte: Forbes)

26. Informazioni di identificazione personale di
1,1 miliardi di cittadini indiani erano accessibili a soli $ 7:
Dati “Aadhaar”, qualcosa sulla falsariga della sicurezza sociale
informazioni negli Stati Uniti, di oltre 1,1 miliardi di cittadini indiani hanno ottenuto
compromessa. Il criminale consentirebbe di immergersi nel mare di informazioni
per 10 minuti a soli 500 INR.

(Fonte: The Tribune)

Gli attacchi e le violazioni più strani

Ogni tanto c’è un crimine informatico
uno che è diverso dal resto, e questa unicità è spesso assurda a
molta gente. Le differenze di cui stiamo parlando possono essere il motivo del
hack, il suo risultato o persino la reazione che ottiene. Ecco alcuni attacchi informatici
che sentivamo meritare una menzione d’onore per la loro unicità.

27. Quando gli hacker trapelano informazioni da
un sito di incontri per adulti:
Ashley Madison, un
sito di incontri extraconiugali, è stato violato da un gruppo chiamato “The Impact Team”.
Hanno rubato le informazioni personali degli utenti e hanno minacciato di pubblicarle online
a meno che il sito Web non si spenga immediatamente. Il sito Web è rimasto online e il
gruppo ha pubblicato le informazioni sul web oscuro. Molti suicidi furono più tardi
collegato alle informazioni pubblicate.

(Fonte: Wikipedia)

28. Hanno hackerato un’auto nel mezzo di
l’autostrada:
Ma questo doveva solo dimostrarlo
le auto possono essere hackerate. I ricercatori Charlie Miller e Chris Valasek sono rimasti per la prima volta in difficoltà
con i sistemi leggermente meno importanti come il sistema musicale e l’aria
condizionata. Successivamente acquisirono il controllo della sua trasmissione e frenata
sistema. Tuttavia, una tale dimostrazione motiverebbe solo il veicolo intelligente
produttori per creare sistemi più robusti.

(Fonte: Kaspersky)

29. L’MI6 ha sostituito la fabbricazione di bombe
istruzioni con ricette cupcake:
A volte il
i bravi ragazzi devono dare ai cattivi un assaggio della propria medicina. In uno di questi
incidente l’agenzia di intelligence britannica MI6 ha modificato il contenuto di al-Qaeda
guida online alla fabbricazione di bombe e ricette per preparare i migliori cupcakes. io
preferirei sicuramente esplodere i cupcake sopra le bombe.

(Fonte: The Telegraph)

30. Quando l’hacker ha sostituito lo spagnolo
Il Primo Ministro e mette invece la foto di Mr Bean:
UN
l’hacker ha sostituito l’immagine del primo ministro spagnolo sul sito web della presidenza dell’UE del paese
con un’immagine del famoso personaggio di Mr. Bean. Anche se è stato un breve spettacolo,
l’hack ha attirato molta attenzione da parte di persone all’interno e all’esterno della nazione.

(Fonte: BBC)

31. Stampanti in tutto il mondo erano
esortando le persone ad iscriversi a Pewdiepie:
La rissa
perché essere il più grande canale su YouTube era al suo apice quando questo incidente
accadere. Qualcuno ha hackerato varie stampanti connesse a Internet e realizzato
stampano un messaggio che invita le persone ad iscriversi a Pewdiepie. Pewdiepie è
non è più il canale YouTube più grande, ma i suoi fan hanno dato tutto di sicuro.

(Fonte: The Verge)

Principali maestri del crimine

Proprio come qualsiasi altro campo, questo ha
anche alcune celebrità. Alcuni diventano famosi per il loro puro splendore (anche se lo è
è stato utilizzato per alcuni illeciti) mentre altri hanno fama grazie all’impatto che hanno
fare sul mondo. E non sono solo tutti i lupi solitari là fuori, un po ‘di caccia
anche i pacchi. Ci sono spesso gruppi e organizzazioni sponsorizzate dallo stato che tirano
dalle acrobazie più grandi nel campo. Ecco alcuni dei notevoli
individui, gruppi e stati.

32. La persona che ha creato Zeus e
rubato più di $ 100 milioni:
Evgeniy Mikhailovich
Bogachev, popolarmente noto come Slavik, è un hacker russo con una taglia di $ 3
milioni sulla sua testa dall’FBI. È considerato l’uomo dietro Zeus, il
malware che ha usato per acquisire i dettagli del conto bancario.

(Fonte: Business Insider)

33. La Cina e gli Stati Uniti ospitano i più grandi
numero di hacker:
Con la Cina in testa alla classifica
elencare in questo, sono gli Stati Uniti, che sembrano essere alla fine della maggior parte
scenari. Il crimine informatico sponsorizzato dallo stato non è più un concetto straniero e
ci sono state molte voci sulla Cina che sostiene gli hacker sul suo territorio.

(Fonte: Ajura)

34. L’NSA è probabilmente il più grande hacker
gruppo nel mondo:
L’informatore Edward Snowden
ha raccontato a tutto il mondo come l’agenzia di sicurezza della più grande economia del mondo
entra nella vita privata di chiunque voglia. È stato rivelato che hanno
team speciali come TAO (Tailored Access Operations) per entrare nei computer e
corromperli con malware.

(Fonte: Mashable)

35. Kevin Mitnick è passato dall’FBI
voleva essere consulente per la sicurezza delle aziende Forbes 500:
Mitnick è uno dei nomi popolari se guardiamo alla storia di
l’hacking. Mitnick è entrato nei server di molte grandi aziende in giro
il mondo. Successivamente è stato catturato e ha iniziato la sua consulenza in materia di sicurezza
scontare la sua pena.

(Fonte: SecurityTrails)

36. Alexsey Belan ha compromesso più di
700 milioni di account in 3 anni:
Lo era Alexsey
responsabile della violazione dei dati 2014 di Yahoo. Ha interessato più di 500
milioni di account. Ha guadagnato soldi vendendo i dati degli utenti a terzi.
Secondo le forze dell’ordine, ha colpito oltre 700 milioni
account, compresi quelli di Yahoo.

(Fonte: AVG)

miscellaneo

È difficile mettere un tag su tutto
sta accadendo nel campo della sicurezza informatica. Mentre potresti doverti preoccupare di tutto
di loro, ce ne sono alcuni che meritano sicuramente la tua attenzione. Qui ce ne sono alcuni
fatti e statistiche casuali che potrebbero interessarti.

37. Ci saranno 3,5 milioni non riempiti
lavori di cibersicurezza entro l’anno 2021:
Con il
crescente numero di criminali informatici, c’è una richiesta di persone che possono combattere
la minaccia. La maggior parte delle aziende ora sta assegnando di più al proprio budget per la sicurezza informatica e
apertura di nuove posizioni.

(Fonte: Cybercrime Magazine)

38. Ci vogliono in media le organizzazioni
206 giorni per identificare una violazione dei dati:
Lo stat è
suggestivo di come le aziende non prendano ancora sul serio la sicurezza informatica e
stanno mettendo a rischio dati preziosi. L’organizzazione responsabile di venire
con lo stat, vuole che le aziende mirino per un periodo inferiore a 100 giorni.

(Fonte: IT Governance)

39. Le piccole imprese sono le più grandi
obiettivi degli attacchi informatici:
Dal momento che non hanno un
solida infrastruttura per combattere gli hacker, le piccole e medie imprese si rivolgono
essere una facile preda. Un recente studio ha dimostrato che il 50% delle piccole imprese ha
imbattersi in un attacco informatico e il 70% degli attacchi informatici prende di mira le piccole imprese.

(Fonte: Inc)

40. Singapore è il paese più sicuro quando
si tratta di sicurezza informatica:
Singapore potrebbe essere la
posto in cui vivere se la sicurezza informatica è una delle tue maggiori preoccupazioni. Gli Uniti
Gli Stati erano secondi nella lista mentre la Francia era in testa alla classifica dell’Europa. Vietnam
era in fondo alla lista.

(Fonte: nessun jitter)

41. Malware diretto verso gli smartphone
aumentato del 50% all’inizio del 2019:
Tutti
oggigiorno sta utilizzando uno smartphone e ora i criminali informatici li stanno prendendo di mira. UN
il telefono cellulare compromesso può perdere molte informazioni preziose come il settore bancario
dettagli, chat personali, account e-mail e molto altro.

(Fonte: ZD Net)

42. Il 51% delle persone usa la stessa password
per account personali e aziendali:
A volte lo è
la tua disattenzione che potrebbe metterti nei guai. Utilizzando la stessa password per
conti diversi è una cattiva pratica. Ci vorrà solo un account per ottenere
compromesso per compromettere tutti i tuoi account.

(Fonte: Yubico)

43. Il 67% degli utenti non utilizza alcuna forma di
2FA per i loro account personali:
Il numero scende
fino al 55% solo quando si tratta di account aziendali. Vale la pena notare che
l’autenticazione a due fattori riduce la probabilità di frode online
in modo significativo.

(Fonte: Yubico)

44. La Corea del Nord ha generato $ 2 miliardi a
finanziare la sua arma di distruzione di massa:
Il
si dice che le informazioni provengano da un rapporto riservato delle Nazioni Unite. La nazione ha
presumibilmente ha creato un esercito di hacker per eseguire sofisticati attacchi informatici
o imprese e nazioni rivali.

(Fonte: Reuters)

45. Il mancato pagamento o la mancata consegna è il
la forma più comune di criminalità informatica negli Stati Uniti:
Questo
sono emerse informazioni da tutti i crimini di Internet segnalati nel paese.
L’estorsione e la violazione dei dati personali hanno avuto una stretta contest per il secondo posto
il phishing è stato il 5o crimine informatico più segnalato nel paese.

(Fonte: Statista)

46. ​​90% degli hacker di età inferiore ai 35 anni: HackerOne è uscito con questa statistica con oltre 300.000 iscritti
hacker (cappello bianco) sulla piattaforma. La quota più alta è stata goduta dal demografico
di età compresa tra 18 e 24 anni, e il numero minimo di partecipanti è stato osservato
di età compresa tra 50 e 64 anni.

(Fonte: The Hacker Report 2019)

47. C’è sempre un motivo dietro un attacco: Gli attacchi informatici vengono effettuati per molti scopi, come insegnare una lezione a un’azienda, rubare informazioni preziose, estorcere denaro da un’organizzazione, diventare famosi e molti altri scopi. La Corea del Nord, ad esempio, ha recentemente attaccato una centrale nucleare indiana per rubare alcuni segreti nucleari.

(Fonte: Great Game India)

Origine dei dati

  1. Rivista sulla criminalità informatica
  2. Accenture
  3. Accenture
  4. Security Intelligence
  5. La casa Bianca
  6. Forum economico mondiale
  7. Accenture
  8. Rivista sulla sicurezza
  9. Notizie dagli Stati Uniti
  10. SICURO PER ULTIMO
  11. Telegrafo
  12. Becker’s Hospital
  13. Cybereason
  14. Statista
  15. Coveware
  16. Coveware
  17. Tempo
  18. Il guardiano
  19. Indipendente
  20. Softonic
  21. Forbes
  22. CSO
  23. Pindrop
  24. TechCrunch
  25. Forbes
  26. The Tribune
  27. Wikipedia
  28. Kaspersky
  29. The Telegraph
  30. BBC
  31. The Verge
  32. Business Insider
  33. Ajura
  34. Mashable
  35. SecurityTrails
  36. AVG
  37. Cybercrime Magazine
  38. esso governance
  39. Inc
  40. Nessun jitter
  41. ZD Net
  42. Yubico
  43. Yubico
  44. Reuters
  45. Statista
  46. The Hacker Report 2019
  47. Ottimo gioco India
Kim Martin Administrator
Sorry! The Author has not filled his profile.
follow me
    Like this post? Please share to your friends:
    Adblock
    detector
    map