I migliori servizi VPN in Australia

Negli ultimi anni, i servizi VPN hanno notato un aumento significativo del numero di utenti VPN in Australia.


Uno maggiore
la ragione per cui gli australiani si sentono più preoccupati per la loro privacy è la
introduzione di leggi obbligatorie sulla conservazione dei dati nel paese.

Discuteremo questa legge e le sue
implicazioni nelle sezioni successive di questo articolo. Cercheremo anche di capire
se la geografia isolata del paese influenza i servizi VPN nel
nazione.

Cercheremo di capire tutto il necessario
attributi di cui un servizio VPN deve disporre per soddisfare le esigenze dell’utente
Australia. L’impatto delle leggi e dei regolamenti locali su vari servizi VPN
sarà anche un buon caso di studio.

Sarà interessante vedere se sono i giganti della VPN a rimanere in testa anche in questo paese o se alcuni nuovi giocatori si rivelano jolly in Australia.

Entro la fine di questa recensione, avrai
una conoscenza approfondita di ciò che rende il
Caso australiano unico quando si tratta di
VPN. E con questa conoscenza, ci sarà sicuramente un migliore processo decisionale
quando si sceglie un servizio VPN per questa regione.

Tuttavia, ci saranno anche alcuni
raccomandazioni alla fine di questo articolo nel caso in cui ti fidi di noi più di
te stesso (che non è affatto una cattiva strategia).

Le VPN sono legali in Australia?

Supponiamo che la discussione non possa nemmeno iniziare
prima che ci sia un chiarimento sulla legalità delle VPN in Australia.

Sì, le VPN sono legali in Australia. È del tutto corretto utilizzare una VPN in Australia per tutto il tempo
in quanto non viene utilizzato per svolgere alcuna attività illegale.

Non è difficile definire ciò che è legale e
cosa non succede quando si tratta di utilizzare i servizi VPN. Se si copia o scarica qualsiasi
contenuto protetto da copyright senza il consenso del proprietario, quindi sarà considerato un
attività illegale.

Può o meno includere l’uso di
torrenti. Non molte persone si rendono conto che il torrenting è illegale solo se viene utilizzato per la pirateria e altre attività simili.

Accesso con restrizioni geografiche
il contenuto non è un crimine. È possibile aggirare il blocco geografico e accedere all’estero
contenuto senza preoccuparsi delle ripercussioni.

L’Australian Copyright Act consente il
utente per accedere a contenuti di altre regioni con o senza l’uso di una VPN
servizio.

Non è un problema che attività come
spamming, distribuzione di contenuti odiosi,
la distribuzione di contenuti che raffigurano minori sessualmente o esplicitamente, l’hacking, ecc. farà uso di un servizio VPN
illegale.

Gli australiani hanno bisogno di VPN?

Cerchiamo innanzitutto di capire cosa fa una VPN.

Se stai utilizzando un servizio VPN, tutti i tuoi dati sul traffico Internet lo sono
instradato attraverso i server VPN. Il traffico inviato a questi server dal tuo
dispositivo e viceversa è crittografato e instradato attraverso protocolli sicuri a
assicurarsi che non fuoriesca.

L’estensione della sicurezza della crittografia e del protocollo varia da un servizio VPN
ad un altro.

Che cosa questo processo di reindirizzare Internet
il traffico è che fa apparire i server VPN come quello che genera il
richieste che sono state generate da te.

Ciò impedisce agli ISP, ai siti Web, alle organizzazioni governative e
i criminali informatici che interpretano le tue attività online e il contenuto effettivo
di esso. La copertura VPN ti protegge da ogni tipo di monitoraggio e sorveglianza.

I servizi VPN, senza dubbio, sono uno dei modi migliori per proteggere il tuo
privacy su Internet. In effetti, è così
suona come non solo gli australiani ma anche persone di tutto il mondo devono farlo
iscriversi a tali servizi.

Tuttavia, c’è un po ‘di più nel caso australiano rispetto al resto del mondo.

Leggi sulla conservazione dei metadati

L’Australia ha leggi obbligatorie sulla conservazione dei metadati che obbligano tutti i provider di servizi Internet e i servizi di telecomunicazione a conservare le informazioni sulle attività dell’utente per un periodo di 2 anni.

La legge è stata approvata nel 2015, dopo di che il
i principali fornitori di servizi di telecomunicazione nel paese hanno chiesto per 18 mesi di elaborare una strategia per seguire
nuove leggi.

La legge approvata nel 2015 è una versione essenziale
di un’altra legge proposta nel parlamento australiano nel 2012. Ha richiesto il
servizi di telecomunicazione per archiviare un set specifico di dati per un periodo di 2 anni.

La proposta ha affrontato resistenze di vario genere
specie e non è mai diventato una legge. Tuttavia, la legge sulla conservazione dei metadati è stata individuata
sicurezza nazionale e prevenzione delle attività terroristiche come ragioni primarie che richiedono la legge.

Anche se le intenzioni del
il governo può avere ragione, la legge è a
attacco diretto alla privacy dei cittadini del paese.

I metadati non sono il contenuto reale del tuo
attività, ma contiene informazioni
in relazione alle tue attività online.

Per esempio,
include i siti Web visitati, gli indirizzi e-mail nelle comunicazioni,
Indirizzi IP nelle comunicazioni, posizioni, timestamp, ecc.

Tutte queste informazioni possono essere utilizzate per dedurre molto da un individuo e, poiché siamo così fortemente dipendenti da Internet nella nostra vita quotidiana, non è un compito facile evitare le solite attività su Internet.

limitazioni

Non esiste un organo indipendente
responsabile dell’approvazione delle richieste da parte delle agenzie governative di valutare
i metadati di un individuo.

La legge avrebbe dovuto essere accompagnata da rigide linee guida che descrivessero cosa significa un uso equo e necessario di tali dati. Ma agli organi di governo è stato dato troppo controllo quando si tratta dell’autorizzazione a esaminare i metadati dei cittadini.

Anche se supponiamo che il governo
le agenzie agiranno in modo responsabile ogni volta che dovranno accedere ai dati privati
degli individui, il fatto che tali dati esistano pone molte minacce al
privacy delle persone.

Se i dati sono stati compromessi in un cyber
attacco, le implicazioni influenzerebbero il
l’intera popolazione del paese e il
la vita dei cittadini diventerà analoga a qualche libro aperto che chiunque può
leggere.

I cittadini devono prendere in mano la questione se valutano
privacy. I servizi VPN sembrano la scommessa migliore dei cittadini al momento.

La VPN ideale per l’Australia

Ora che abbiamo dichiarato perché le VPN sono a
necessità in Australia diamo un’occhiata
alle funzionalità ideali per una VPN in
Australia.

La giurisdizione

Qualsiasi azienda o azienda deve attenersi
le norme e i regolamenti locali
variare oltre i confini. Quindi, cos’è
illegale in un paese può essere perfettamente legale in un altro.

La giurisdizione conta molto nel caso
dei servizi VPN in quanto svolge un ruolo cruciale
ruolo nel decidere se il fornitore di servizi può seguire una politica di no-log o meno.

Inoltre, non è una buona idea per una VPN
servizio basato in un paese in cui
al governo non importa molto della privacy dei cittadini e non esistono leggi forti per proteggerlo.

È un grande no-no per qualsiasi servizio VPN avere sede in uno dei paesi 14-Eyes.
14-Eyes è un gruppo di paesi che si avvalgono di solidi sistemi di sorveglianza e condivisione di rapporti di intelligence per tenere d’occhio l’attività
dei cittadini.

L’Australia è un paese in questo gruppo,
quindi è meglio che gli australiani vadano per qualche straniero
Servizio VPN. Dovrebbe essere basato in un paese che supporta la politica individuale e
non impone la registrazione dei dati dell’utente.

Server in Australia

Sono i server che costituiscono principalmente
una VPN. Un’eccellente rete di server pone
la base per un servizio VPN superiore.

Le due caratteristiche che compongono un server
rete migliore di altre è che dovrebbe essere ampia e dovrebbe essere densa.

Una vasta rete di server significa che il servizio dovrebbe avere posizioni server
in tutto il mondo. Rende il servizio
facilmente accessibile per tutti gli utenti e garantisce anche che l’utente abbia
opzione per bypassare molte delle restrizioni geografiche.

La maggior parte dei servizi VPN generalmente hanno a
maggiore frequenza delle posizioni dei server nel continente europeo e nel nord
Continente americano.

L’apparente
la ragione è la percentuale più alta di utenti in queste regioni. La migliore VPN
i servizi, tuttavia, hanno posizioni server abbondanti in tutte le parti del mondo.

L’Australia si qualifica come caso speciale in questa sezione a causa del suo
isolamento dal resto del mondo. Non è solo isolato ma anche molto lontano
lontano dai paesi vicini.

Il paese stesso è così grande che se una VPN
il servizio non ha ampie posizioni dei server nel paese, quindi l’utente potrebbe non ricevere anche servizi soddisfacenti
dopo che è connesso a un server
situato all’interno del paese.

Un servizio VPN con posizioni dei server in modo uniforme
diffusa in tutto il paese sarebbe una scelta saggia.

Anche la densità del server ha un ruolo da svolgere
nel fornire un servizio soddisfacente agli utenti. Molti server in una posizione o
server ad alta capacità di larghezza di banda impediscono la situazione del traffico Internet
collo di bottiglia sui server.

Quindi, a nostro avviso,
è necessario che il servizio VPN abbia un ampio
e fitta rete di server non solo in Australia ma in tutto il mondo
fornire un servizio migliore agli australiani.

Veloce e Sicuro

Non avrebbe molto senso usare una VPN
servizio che non serve al suo scopo. I servizi VPN dovrebbero mascherare
la tua posizione e l’attività su Internet.

Alcuni servizi VPN svolgono questo lavoro meglio di altri. Impiegano tutti gli strumenti possibili
assicurarsi che i dati e la privacy dell’utente non vengano compromessi.

Alcuni di questi strumenti includono forte
crittografia, protocolli più sicuri, aggiuntivi
caratteristiche di sicurezza come kill switch e protezione da perdite DNS.

Tuttavia, un servizio VPN non può permetterselo
sacrificare molta velocità sul servizio garantendo la sicurezza della rete
abbastanza. Alcune delle misure di sicurezza come la crittografia rallentano il
velocità risultanti.

Il fornitore di servizi deve colpire il dolce
punto di equilibrio tra la velocità e la sicurezza per fornire un servizio di alta classe a
i suoi utenti.

Velocità e sicurezza non possono essere tralasciate
l’equazione mentre si sceglie un servizio VPN indipendentemente dal fatto che il
l’utente viene dall’Australia o no.

I vantaggi aggiuntivi

Una volta che il minimo indispensabile per una VPN
in Australia sono stati istituiti, il
l’utente può cercare alcune funzionalità aggiuntive nei servizi che le rendono
distinguersi dagli altri.

La condivisione di file P2P è una di queste funzionalità.
Ultimamente il torrenting ha subito resistenza in molte parti del mondo.
Il motivo principale è il suo uso
condividere contenuti piratati su Internet.

Tuttavia, non tutte le condivisioni di file P2P lo sono
in relazione alla pirateria e molti contenuti legittimi sono condivisi usando questo
servizio.

Molti servizi VPN non consentono file P2P
condividere attraverso i loro server mentre ci sono alcuni servizi che forniscono
server dedicati per la condivisione di file P2P.

Altre caratteristiche aggiuntive che rendono il
il servizio molto più desiderabile per gli utenti è ampio
supporto della piattaforma, cliente eccellente
servizi di supporto, servizi DNS intelligenti, ecc.

Una combinazione di tutte le funzionalità di cui sopra farà per un
eccellente servizio VPN per l’utilizzo in Australia.

Le nostre raccomandazioni

Abbiamo appena attraversato tutti i tratti che a
Il servizio VPN deve possedere per qualificarsi come VPN appropriata
servizio per l’Australia.

Tuttavia, abbiamo anche eseguito il noioso
compito di scansionare tutti i servizi VPN per le funzionalità che abbiamo appena discusso,
e abbiamo filtrato alcune delle migliori VPN per l’Australia.

Eccone alcuni in nessun ordine specifico.

ExpressVPN

Questo servizio VPN ha una delle reti di server più impressionanti con oltre 147 posizioni di server in tutto il mondo. Il servizio consente all’utente di eludere la maggior parte delle restrizioni geografiche.

La disponibilità della crittografia a 256 bit insieme a una serie di protocolli rende il servizio molto sicuro per l’utente e lui / lei può preoccuparsi un po ‘meno della privacy durante l’utilizzo del servizio.

Ulteriori informazioni: Leggi la recensione | Visita il sito web

NordVPN

Questo è di nuovo uno dei servizi con una vasta rete di server. NordVPN ha server in oltre 62 paesi. Battere questo numero è difficile.

Il fornitore di servizi offre numerose funzionalità aggiuntive nel servizio come doppia VPN, accesso Tor, server P2P ottimizzati, ecc.

Ulteriori informazioni: Leggi la recensione | Visita il sito web

Privacy perfetta

Questo servizio VPN ha molti server in Australia, ma non è la rete di server che distingue Perfect Privacy dal resto.

Le misure di sicurezza impiegate nel servizio sono semplicemente troppo avanti rispetto alle altre. L’uso dell’intelligenza artificiale e il potenziamento di funzionalità anche regolari come il kill switch rendono il servizio una delle nostre scelte preferite.

Ulteriori informazioni: Leggi la recensione | Visita il sito web

CyberGhost

Questo servizio VPN ha tutto quando si tratta di scegliere il miglior servizio VPN per l’Australia. Una rete server più estesa, velocità impressionanti e una solida sicurezza sono alcuni degli attributi del servizio.

CyberGhost è anche tra i servizi più funzionali con funzionalità aggiuntive come il blocco del tracker e la protezione da siti Web dannosi.

Ulteriori informazioni: Leggi la recensione | Visita il sito web

Kim Martin Administrator
Sorry! The Author has not filled his profile.
follow me
    Like this post? Please share to your friends:
    Adblock
    detector
    map